Rifugio Azzoni

Vetta Resegone
Lecco

Descrizione

Rifugio
Il Rifugio Azzoni è situato a pochi metri dalla vetta del Resegone e le sue origini risalgono agli albori del '900 quando sul punto più alto del monte esisteva una piccola baita costruita dal signor Vitari di Brumano; nel 1923 la baita fu acquistata dalla Società Escursionisti Lecchesi (SEL) che si occupò della sua completa ristrutturazione. Negli anni della Seconda guerra mondiale l'immobile divenne sede di un comando di partigiani e per questo motivo venne distrutta durante un rastrellamento nazi-fascista. Nel 1945 la SEL diede il via ai lavori di ricostruzione; negli anni Cinquanta il rifugio fu dedicato a Luigi Azzoni, che fu per anni consigliere della Società Escursionisti Lecchesi e si distinse nell'opera di ricostruzione del rifugio. È possibile il pernottamento all'interno del rifugio e la struttura dispone di 24 posti letto; al di sotto del rifugio, nel 1965, fu ricavato anche un bivacco dentro il quale, in qualsiasi giorno dell'anno, è possibile sostare in caso di necessità. Il rifugio invece, è aperto tutti i fine settimana dell'anno; a luglio e agosto tutti i giorni della settimana.
Giorni ed orari di apertura:
Jul-Aug Mo-Su; Sep-Jun Sa-Su

Sistemazione

Numero stanze 3